~ Chi Siamo ~

Associazione Culturale per la diffusione della conoscenza Scientifica

LA SCIENZA CHE EMOZIONA

log01 è un'Associazione Culturale senza scopo di lucro, che ha per missione la promozione della cultura, con particolare attenzione a quella tecnico-scientifica. L'obiettivo è quello di ridimensionare ogni forma di preconcetto dicotomico tra sapere scientifico e sapere umanistico e, attraverso 'filtri emozionali', stimolare la curiosità, l'immaginazione e la creatività, punti di convergenza tra i due campi del sapere.

30 %

Eventi

10 %

Formazione

30 %

Officina

30 %

Pentalog

  • Febbraio, 2014

    Costituzione dell'Associazione log01

  • Maggio 2014

    Segui log01 su Facebook
    facebook.com/logzerouno

  • Terra, Scienza e Magia

    "Il Sannio oggi e domani tra Streghe, erbe e paesaggio"
    14/23/27 Giugno 2014
    Libreria Luidig
    Benevento

  • Bio-Diversa-Mente

    Biodiversità, patrimonio universale dell'umanità.
    3 Ottobre 2014
    Larino (CB)

  • OLTRE

    Metafisica Fisica e il Gioco delle forme.
    31 Marzo 2015
    Campobasso

824 Ore di lavoro

1 Anni di esperienza

28 Twitter Followers

47 Iscritti


~ Organizzazione ~

log01 è:

  • ASSOCIAZIONE

    || promuovere, favorire e realizzare una rete di scambi di idee, progetti, know-how e collaborazioni || realizzare e promuovere progetti di scambio interculturale e di networking, attraverso incontri ed eventi a livello locale ed internazionale || perseguire, ricercare e attuare i principi della sostenibilità instaurando un rapporto equilibrato tra l’ambiente e il costruito, in modo da soddisfare i bisogni della società attraverso un uso razionale delle risorse, privilegiando l’eco-sostenibilità e la bio-compatibilità ||

  • DIVULGAZIONE

    || promuovere ed organizzare attività culturali (convegni, dibattiti, stages, conferenze, concorsi, premi, festival, attività di invito alla lettura ed ascolto, ecc…) || promuovere ed organizzare eventi e/o manifestazioni culturali, musicali, teatrali, ricreative, cinematografiche, ludiche, sportive, turistiche, di animazione ecc… ||

  • OFFICINA

    || promuovere un Laboratorio Fab, in rete con altri Fab Lab, al fine di consentire invenzioni e fornire l'accesso a strumenti per la fabbricazione digitale || promuovere e creare spazi compositi e polifunzionali che possano divenire luoghi di aggregazione per esprimersi, confrontarsi, poter svolgere attività di laboratorio di qualsiasi genere e con l’utilizzo di qualsiasi tecnica e/o strumentazione (abilità manuale, formazione e studio, conoscenza delle scoperte ed invenzioni scientifiche, mostre interattive, incontri sperimentali di attualità scientifica, manifestazioni, eventi, ecc…), per la valorizzazione dei beni culturali, ambientali, paesaggistici, artistici ecc… anche attraverso l’apprendimento interculturale, l’educazione non formale e la diffusione di metodologie innovative e sperimentali ||

  • PENTAlog

    || Valorizzare libere Professioni. Promozione coworking. Fare rete.  Pianificare, prevenire, gestire i rischi , riqualificare, valorizzare, tutelare e trasformare in maniera sostenibile il paesaggio e le risorse del territorio || avanzare proposte ad Enti ed Istituzioni competenti per una democratica e corretta gestione della cosa pubblica || aderire e/o proporre, a qualsiasi titolo, progetti, bandi, concorsi, ecc… || promuovere la sperimentazione, la ricerca e lo sviluppo, nell’ambito delle tecnologie dell’informatica/informazione e del digitale o quant’altra tecnologia e/o modalità di trasmissione, nell’ambito della comunicazione, nonché migliorarne l’impegno e la qualità, attraverso la consulenza, la progettazione e la manutenzione || progettare, sviluppare, realizzare e gestire sistemi interattivi georeferenziati per la conservazione, la valorizzazione e la gestione "creativa" del patrimonio culturale, ambientale ed architettonico || progettare, sviluppare, realizzare e gestire strumenti di supporto ai processi decisionali per gli aspetti connessi al monitoraggio dinamico del rischio, alla valutazione della pericolosità a cui i beni culturali, ambientali ed architettonici sono soggetti, alla gestione delle emergenze ed alla conservazione programmata del patrimonio storico-architettonico-ambientale || perseguire, ricercare e attuare i principi della sostenibilità instaurando un rapporto equilibrato tra l’ambiente e il costruito, in modo da soddisfare i bisogni della società attraverso un uso razionale delle risorse, privilegiando l’eco-sostenibilità e la bio-compatibilità ||

     

~ Team ~

log01 è stata fondata da:

~ I Servizi ~

Il mondo di log01

Clicca sui pulsanti ed entra nel mondo log01.

~ Lavori ~

Scopri i lavori realizzati da log01 cliccando sul pulsante WORKS

WORKS

~ Cittadini e Impresa per l’Innovazione. Il ruolo dei punti di informazione comunali in Ricerca e Innovazione del Piano Operativo Nazionale in Ricerca e Innovazione 2014-2020 ~

Il ruolo dei punti di informazione comunali in Ricerca e Innovazione del Piano Operativo Nazionale in Ricerca e Innovazione 2014-2020 / Eventi

Overview

Con e tra i cittadini, singoli e associati... il Comune di Rocchetta San’Antonio (FG), aderendo alla RETE delle Antenne PON RI 2020, intende promuovere la produzione di fabbisogni partecipati che corrispondano alle reali esigenze delle nostre comunità, con particolare riguardo alle proposte dei cittadini (in particolare dei giovani) e di tutte le realtà locali, veri protagonisti di un auspicato cambiamento. Lo scopo è quello di trovare un punto di incontro tra le competenze delle Università, dei Centri di Ricerca, dei Distretti Tecnologici e le esigenze delle comunità locali e delle imprese, favorendo la trasformazione delle tecnologie e dell’innovazione in servizi reali, condivisi e misurabili in termini di benessere dei cittadini di crescita delle nostre imprese. Tra le modalità immaginate, vi è di certo la realizzazione di progetti sostenibili, di utilità sociale per la valorizzazione, la crescita e lo sviluppo delle nostre aree. Si intende, perciò, attivare una partecipazione estesa, che coinvolga i cittadini, le piccole e medie imprese, gli Enti di ricerca e PA, e far sì che gli sforzi convergano in una Progettazione partecipata. Il tema della partecipazione attiva in Ricerca e Innovazione sarà, infatti, l’oggetto dell’iniziativa in oggetto, che avvia nel territorio di Rocchetta Sant’Antonio tavoli tematici, orientati alla raccolta dei bisogni e delle istanze delle comunità, delle imprese, della Pubblica Amministrazione. ____________ Sono stati invitati i Sindaci e gli Amministratori dei seguenti Comuni del Subappenino Dauno e delle aree interne della provincia di Avellino: Accadia, Biccari , Bovino, Casalnuovo Monterotaro, Castelluccio Valmaggiore, Deliceto, Faeto, Monteleone di Puglia, Orsara di Puglia, Sant’Agata di Puglia, Troia, Volturino, Lucera, Ascoli Satriano, Candela, Castelnuovo della Daunia, San Severo, Alberona, Anzano di Puglia, Carlantino, Castelluccio dei Sauri, Celenza Valfortore, Celle di San Vito, Motta Montecorvino, Panni, Roseto Valfortore,, San Marco la Catola, Volturana Appula, Avellino, Lacedonia. ____________

PROGRAMMA

15.30 Registrazione dei partecipanti

Saluti del Sindaco del Comune di Rocchetta Sant’Antonio (FG), Valentino PETRUZZI, Sindaco di Rocchetta Sant’Antonio e di Maria Incoronata FREDELLA, Presidente dell’Associazione Culturale log01

Interverrà Michele LASTILLA, Responsabile regionale e coordinatore della Rete delle Antenne PON della Regione Puglia per presentare il progetto.

Introduce e coordina : Leonardo Chiauzzi, Università degli Studi della Basilicata

Sono stati invitati i Sindaci e gli Amministratori dei seguenti Comuni del Subappenino Dauno e delle aree interne della provincia di Avellino:

Accadia, Biccari , Bovino, Casalnuovo Monterotaro, Castelluccio Valmaggiore, Deliceto, Faeto, Monteleone di Puglia, Orsara di Puglia, Sant’Agata di Puglia, Troia, Volturino, Lucera, Ascoli Satriano, Candela, Castelnuovo della Daunia, San Severo, Alberona, Anzano di Puglia, Carlantino, Castelluccio dei Sauri, Celenza Valfortore, Celle di San Vito, Motta Montecorvino, Panni, Roseto Valfortore,, San Marco la Catola, Volturana Appula, Avellino, Lacedonia.

Il territorio si racconta. Idee di impresa e di innovazione urbana dai territori dei Monti Dauni.

Sono previsti i seguenti interventi:

- Licia Grazia CORBO, Progetto CERASETTA. Dall’idea allo sviluppo dell’idea: un modello di impresa basato sul confronto tra pubblico e privato, finalizzato alla valorizzazione del territorio attraverso il recupero di terreni incolti e il recupero delle tradizioni. Quali prospettive per una start-up? Ne discuteremo con l’ideatrice e con l’Università degli Studi di Foggia. CERASETTA, è coordinato da: Masserie Creative, GENERA e si avvale del supporto del Dip. di Scienze Agrarie degli Alimenti e dell'Ambiente (SAFE), Università degli Studi di Foggia (Prof.sse: Carla Severini e Laura de Palma), è sostenuto dal DARE_Puglia e dal Comune di Rocchetta Sant’Antonio.

- Alessandro GISOLDI, AROTEC, AROTECHNOLOGY, un’idea d’innovazione per un piccolo opificio specializzato nella realizzazione di sistemi meccanici, oleodinamici, e pneumatici per macchine agricole. Il ruolo della ricerca e della prototipazione nella gestione di piccoli opifici specializzati nella realizzazione di sistemi automatizzati meccanici.

- Luigi DI CARLO, Ass. Z’Unica (Lucera), IL GIARDINO DEGLI ESEMPI–ORTI BOTANICI, progetto di Z’Unica in collaborazione con il Comune di Lucera, per il recupero e la riqualificare degli spazi urbani. Comunicazione integrata dei servizi relativi alla gestione del territorio interessato dal Progetto. L’idea di progetto in linea con il “Piano d’Azione per i Giardini Botanici nell’Unione Europea”, dedica gran parte delle sue attività alla Conservazione ex situ della flora, alla Ricerca, alla Divulgazione e all’Educazione ambientale: gli Orti Botanici ed i Giardini storici, che sono musei viventi, luoghi multidisciplinari di incontro e scambio culturale. L’area campione è il giardino interno al palazzo Clearco-Cavalli situato a pochi passi da Piazza Duomo.

Tavola rotonda

Interverranno gli amministratori dell’area dei MONTI DAUNI e delle AREE INTERNE della Campania per un confronto tra realtà locali ed interregionale.

Partecipano ai lavori:

Fulvio OBICI, Responsabile dell’Informazione, Comunicazione e Animazione Territoriale del PON FSE-FESR 2014-2020 Ricerca e Innovazione- MIUR -Dipartimento Programmazione, Coordinamento e Affari Economici. Servizio per lo Sviluppo ed il Potenziamento dell'Attività di Ricerca.

On.Titti DE SIMONE, Presidenza della Regione Puglia

Pasquale ORLANDO, Autorità di Gestione del POR FSE-FESR 2014-2020 Regione Puglia;

Giuseppe GRANDALIANO, Professore Associato di Nefrologia, Direttore S.C. Nefrologia Dialisi e Trapianti Azienda Ospedaliera-Universitaria “OO.RR.” Foggia

Carmelo ROLLO, Presidente regionale ACI (Alleanza delle Cooperative Italiane) e Vicepresidente nazionale Lega Coop

È previsto l’intervento del Governatore della Regione Puglia,

Michele EMILIANO

 

Skills

~ Conversazione con LUIZ ROBERTO EVANGELISTA sul tema: “ALBERT EINSTEIN: L’EQUAZIONE CHE HA CAMBIATO IL MONDO” ~

A proposito di Einstein .. / Eventi Officina

Overview


A proposito di Einstein .. conversando con Luiz Roberto Evangelista

   

“I like to be here when I can”

 

Sceglie ‘Time’, dei Pink Floyd, il Prof. Luiz Roberto Evangelista per introdurre gli “Annus Mirabilis Papers”, i 4 lavori di Albert Einstein pubblicati nel 1905.



Partendo dalLavoro di marzo’, relativo ai Quanti di luce (altrimenti noto come Lavoro dell’effetto fotoelettrico), il Professore ha accompagnato i presenti in sala in una piacevole ‘passeggiata’ attraverso le polveri del fascio di luce che si faceva strada tra le fenditure delle pareti di legno della sua casa d’infanzia in Brasile, accennando, così, al moto browniano delle piccole particelle sospese nei liquidi in quiete e, quindi, al fenomeno della diffusione, affascinando il suo pubblico con un esempio sulla diffusione dei profumi.


 

Con continui richiami storici, filosofici e letterari il Prof. Evangelista ha, inoltre, realizzato ponti tra passato e presente per ripercorrere le diverse fasi della conoscenza, nell’accezione più ampia del termine, durante il nostro processo evolutivo culturale. Così, dalle osservazioni sul ‘moto degli atomi’ e sugli “urti particellari” di Lucrezio all’agitazione termica delle particelle il collegamento, da parte dell’ascoltatore stesso, è stato spontaneo e soprattutto inevitabile.


Richiamando le leggi della meccanica, dell’elettromagnetismo e dell’ottica e riaffermandole in tutti i sistemi di riferimento inerziali, introducendo, inoltre, la grandezza costante “c” (velocità della luce) ed estendendo il principio di relatività galileiana, il Professore ha introdotto il Lavoro di Einstein sull’elettrodinamica dei corpi in movimento, o della relatività ristretta. In cui, a differenza di quanto accade per la fisica classica, lo spazio e il tempo formano un’unica entità quadridimensionale, “spazio-tempo”, dove si verificano fenomeni di dilatazione del tempo e concentrazione delle lunghezze e ci si pone il problema della ’relatività della simultaneità’. In un Universo siffatto, in cui soggetti che si muovono a diversa velocità registrano effetti diversi (Paradosso dei gemelli), le misure temporali e spaziali effettuate da osservatori inerziali non corrispondono necessariamente fra loro. A consentire il cambio di sistema di riferimento sono le trasformazioni di Lorentz, che si riducono alle trasformazioni di Galileo della fisica classica quando si ragiona in termini di basse velocità.


Con l’ausilio di un cristallo di sale e rispolverando il principi di Lavoisier, oltre che il personaggio, il Professore ha concluso il suo intervento ponendo all’attenzione del suo pubblico, ormai completamente rapito, il concetto di equivalenza tra massa ed energia, per mezzo della famosa equazione E=mc2, con conseguente estensione del principio di conservazione di massa a quello di conservazione di massa ed energia.


È stato, quindi, naturale il passaggio alla descrizione dei processi di fissione nucleare, con conseguente esposizione dei fenomeni di decadimento, reazioni a catena e rilascio di energia. La menzione ai Ragazzi di via Panisperna, con la messa a punto del primo reattore nucleare e della bomba atomica è stata spunto di riflessione su come l’intuizione di un uomo, riportata in quattro lavori e sintetizzata in una formula “semplice” abbia innescato il meccanismo all’origine del totale sconvolgimento del mondo, della sua storia, del suo presente e prospettive future.


Ed è con la genesi degli elementi, dall’elio all’uranio, dovuta ai processi di fusione nucleare, fenomeno diametralmente opposto a quello della fissione ma basato sullo stesso principio di equivalenza massa-energia (E=mc2), che il Professore ha voluto chiudere il suo intervento, comparando l’energia con l’amore, nella parafrasi dell’ultimo verso del Paradiso della Divina Commedia di Dante Alighieri, presenza costante della serata: <<L’amor che move il sole e l’altre stelle>> (Paradiso XXXIII,145). La fusione nucleare rappresenta, di fatto, quel processo che alimenta il Sole e le altre stelle.


Benevento, 29/06/16

In Collaborazione con: CE.S.M. Centro Studi Molisano Lions Club Campobasso     Per info: info@log01.it www.log01.it Social: https://www.facebook.com/logzerouno/?fref=ts https://twitter.com/logzerouno http://log01.it/skype-log01/

Skills

  • Albert Einstein
  • Brasile
  • Dante Alighieri
  • E=mc2
  • log01
  • LUIZ ROBERTO EVANGELISTA
  • Maringá
  • Pink Floyd
  • Time
  • Universidade Estadual de Maringá
  • via Panisperna

~ 1st IMEKO TC-4 International Workshop on Metrology for Geotechnics ~

/ Eventi

Overview

log01 ha sostenuto il Primo Workshop Internazionale IMEKO TC-4 sulla Metrologia per la Geotecnica, organizzato dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi del Sannio (Benevento) e IMEKO hanno organizzato. Una due giorni di attività e convegni sul tema delle misure nell’ambito dell’Ingegneria Geotecnica, che coinvolgerà ricercatori e professionisti interessati alle misure di laboratorio e caratterizzazione dei terreni, alle prove in situ e caratterizzazione del sottosuolo, al monitoraggio e controllo di pendii e argini, attraverso strumentazioni tradizionali e tecniche satellitari e interferometriche, al monitoraggio di fondazioni, dighe, scavi profondi in aree urbane, alla geotecnica marina. Previsti, inoltre, due giorni di formazione: - un giorno di lezione sulle affidabilità delle misure, che si terrà il 16 marzo; - una Giornata di Formazione, in lingua italiana, su "Il Ruolo delle Misure nell'Ingegneria Geotecnica", che si terrà il 19 marzo. La Giornata di Formazione sarà aperta dall’ing. Armando Zambrano, Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, che introdurrà la presentazione del Progetto del Governo: "Italia Sicura". Seguiranno relazioni di eminenti docenti Universitari, tra i quali il Prof. Carlo Viggiani dell’Università di Napoli Federico II. Sia per il Workshop (17-18 marzo), sia per la Giornata di Formazione del 19 marzo, è previsto il riconoscimento di 6 CFP/giorno, per gli Ingegneri iscritti agli Ordini Professionali nazionali. http://www.metrogeotechnics.org/

Skills

  • log01

~ Riflessioni multiple su musica e poesia tra medioevo ed età moderna ~

/ Eventi

Overview

Il giorno 3 gennaio 2016 alle 18.30, presso la Chiesa della Ss Annunziata, in Via Annunziata, si terrà “Riflessioni multiple su musica e poesia tra medio evo ed età moderna”: conferenza-concerto sulla storia della musica sacra occidentale con particolare attenzione alle tradizioni musicali beneventane. L'evento, che vedrà protagonisti Luisa Nardini, professoressa associata di musicologia all’Università di Austin, Texas e l'ensemble vocale "I Cantori di Caudium", diretta dal maestro Pompeo Ferraro, è organizzato e promosso dall’associazione culturale log01, che ha per missione la promozione della cultura e la valorizzazione delle professioni tecnico-scientifiche, e dall'associazione CADMUS (Amici della Musica dell’Università del Sannio) che nasce con lo scopo di diffondere la cultura musicale tra gli studenti, i dottorandi, il personale e i docenti dell'Università del Sannio. Caratterizzato da parallelismi tra musica e storia, l'incontro è strutturato in due momenti; un primo che vedrà la professoressa Nardini impegnata in una lectio magistralis ed un secondo, in cui la lezione si combinerà con la formula concertante dei Cantori di Caudium, che eseguirà musica a cappella. La serata si aprirà, dunque, con un'introduzione generale alla musica sacra composta e diffusa nell’area beneventana in epoca medievale; in particolare, si porrà l'accento sui manoscritti beneventani che presentano una straordinaria ricchezza: dai canti di antica origine greca tradotti in latino, o semplicemente traslitterati in caratteri latini (VII-VIII secolo) ai canti cosiddetti beneventani, composti e diffusi unicamente in quest’area, ma che presentano interessanti connessioni con altre tradizioni europee (VIII secolo). Vi rientrano, inoltre, esempi di canto gregoriano di diffusione internazionale in cui anche si riscontrano delle particolarità locali (a partire dal IX secolo) e un repertorio di brani più recenti (IX-XIII secolo) di tropi e sequenze che ampliavano la liturgia standard attraverso l’aggiunta di nuovi testi e melodie. Si continuerà con l’esecuzione di alcune delle pagine più belle della musica sacra occidentale, a partire da alcune composizioni monodiche: Adoro te devote e Veni creator spiritus, per proseguire con composizioni polifoniche di alcuni dei più grandi maestri del Rinascimento e del Barocco, come Giovanni Pierluigi da Palestrina, Tómas Luis de Victoria e Giuseppe Ottavio Pitoni. In conclusione, il coro I Cantori di Caudium eseguirà alcuni brani più recenti della tradizione natalizia internazionale. Presenta l'incontro la giornalista Anna Liberatore, de Il Sannio Quotidiano. Brevi cenni biografici dei protagonisti della serata: Luisa Nardini ha pubblicato studi sulla musica medievale sui rapporti tra musica e arti visive su molte riviste internazionali e volumi miscellanei. Il suo volume Interlacing Traditions: Neo-Gregorian Chant Propers in Beneventan Manuscripts è in corso di stampa presso l’Università di Toronto Press e uscirà all’inizio del 2016. Ha anche ricoperto incarichi di insegnamento e ricerca presso l’Università della California, Santa Barbara, il Pontifical Institute of Mediaeval Studies di Toronto e la Columbia University. Fa, inoltre, parte del consiglio dei docenti del dottorato di musicologia a Tor Vergata. Gli argomenti trattati dalla Nardini ben si inseriscono nel tessuto storico di Benevento, sede del sito UNESCO de “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774 d.C.)”. Già nel 2011 è stata ospite della Città di Benevento, assieme al Prof. Thomas Forrest Kelly – docente di Storia della musica presso l’Università di Harvard ed esperto di canto beneventano –e protagonista dell’evento “Charta Cantat. I rotoli miniati dell’Exultet Beneventano". I Cantori di Caudium sono un ensemble vocale fondata (1996) e diretta dal maestro Pompeo Ferraro. Il coro, è composto interamente da musicisti appassionati di polifonia vocale antica e moderna. Il repertorio de I Cantori di Caudium spazia dal gregoriano alla polifonia rinascimentale, dal corale alle trascrizioni moderne.

Skills

  • log01

~ OLTRE ~

Metafisica fisica e gioco delle forme / Eventi

Overview

Il giorno 31 Marzo 2015, alle ore 9.30, presso l’auditorium del Palazzo ex-G.I.L., si terrà l’incontro dal titolo “Oltre – Metafisica fisica e gioco delle forme”. La Fondazione Molise Cultura promuove l’iniziativa proposta dall’associazione culturale sannita log01 (www.log01.it). L’idea è quella di celebrare de Chirico e il suo concetto di metafisica nella pittura, in un incontro che prevede un approccio audace ma al contempo avvincente e che vede la sua realizzazione in un provocatorio gioco di continui parallelismi tra le intuizioni scientifiche (classiche e moderne), atte a spiegare la struttura nascosta dei fenomeni, e il significato onirico che ad essi spesso si associa, espresso magistralmente nelle tele dell’artista. Le opere di de Chirico rappresenteranno, quindi, un punto di partenza per un più ampio ragionamento volto a promuovere la cultura, in ogni sua forma, con particolare attenzione a quella tecnico‐scientifica. L'obiettivo, in coerenza con le mission dell'associazione log01, è quello di ridimensionare ogni forma di preconcetto dicotomico tra sapere scientifico e sapere umanistico e, attraverso 'filtri emozionali', stimolare la curiosità, l'immaginazione e la creatività, punti di convergenza tra i due campi del sapere. La visione di base, linea conduttrice, è quella di giocare con i contenuti. All’interno di un fenomeno risalire ad altro, ossia a ciò che non si vede, ma che con esso si rende plausibile. Rafforzare il concetto del “nulla è piatto”, dimostrando che ogni cosa nel reale è ricca di significato. Tale significato lo impressiona l’arte metafisica, rifiutando l’idea per la quale la realtà debba essere rappresentata con la sola e sterile riproduzione delle forme (forme geometriche), sostenendo, all'opposto, che il pennello dell’artista debba attraversarla velandola del ‘dubbio’, elemento alla base della ricerca critica del sé e della conoscenza, caricandola di significato (forme concettuali). Celebrare la magia che risiede in un’interpretazione soggettiva di una realtà …fluida. In un’accezione kantiana, “come se non fosse l'osservazione dei fenomeni a plasmare le nostre conoscenze, ma le nostre categorie mentali a plasmare la visione che abbiamo del mondo”. Sarà il Prof. Lorenzo Canova, professore di storia dell'arte contemporanea dell'Unimol, componente del board della Fondazione de Chirico e curatore della mostra, a dare inizio all’incontro conducendoci alla scoperta di Giorgio de Chirico e del suo concetto di metafisica. Il Prof. Ferdinando Casolaro, docente di matematica presso l'Università degli Studi del Sannio, affronterà il tema della metafisica da un punto di vista matematico e geometrico. Seguiranno, infine, gli interventi del Prof. Pietro Cerreta, fisico e fondatore dell'associazione ScienzaViva, che introdurrà il concetto di metafisica nella fisica, e del Prof. Luigi Capuozzo, Ingegnere chimico, docente, divulgatore scientifico e membro A.I.F. Associazione per l'Insegnamento della Fisica.


L’evento è patrocinata da ARATRO -Archivio delle arti elettroniche dell’Università degli Studi del Molise-, dalla Mathesis - Società Italiana di Scienze Matematiche e Fisiche -, da Scienza Viva - Associazione per la diffusione della cultura scientifica di Calitri (AV) - e dal Lions Club di Campobasso.
LOCANDINA EVENTO
Locandina difinitiva_rgb
SPONSOR UFFICIALI
LogoCantineDUva occhialeria    

Video dell'evento

 

GALLERIA FOTOGRAFICA


Skills

  • log01

~ Bio-Diversa-Mente ~

/ Eventi

Overview

Biodiversità, patrimonio universale dell'umanità. log01 partecipa agli incontri in attuazione del tema di studio nazionale "Nutrire il pianeta: energia per la vita", occasioni nelle quali ci si confronterà con la biodiversità del territorio Molisano, per conoscerla e per imparare a difenderla e a valorizzarla. Interverrà il Dott. Antonio Di Lisio con la relazione dal titolo "Biodiversità e paesaggio: una risorsa?". L’evento è patrocinato da: ITAS San Pardo di Larino, Università Frentana dei Saperi e del Tempo Libero, Arsiam, Associazione Italia Nostra Sezione di Campobasso, Associazione Arca Sannita, ONAV Campobasso, Associazione LOG01, Cantine “Angelo D’Uva”. Vi aspettiamo il 3 ottobre 2014 presso l'aula magna dell' ITAS San Pardo dalle ore 9.30


biodiversamente

Skills

  • log01

~ Terra, Scienza e Magia ~

Il Sannio oggi e domani... / Eventi

Overview

"Il Sannio oggi e domani tra Streghe, erbe e paesaggio" 14 giugno 2014 – Le streghe: tra Storia e Leggenda. 23 giugno 2014 – Erbe e Inquisizione. Streghe, chimica e paesaggio. 27 giugno 2014 – Il fascino della terra: suolo, colture e fitocosmesi. Partendo dal folklore, dalla cultura popolare, l’idea è di approdare a quella scientifica. Ci proviamo strutturando un percorso di tre incontri in cui, grazie al prezioso contributo del dott. Antonio Daniele - autore del libro “Arcistreghe. Origini e folklore della stregoneria campana” - si indagherà sulla nascita del mito della strega, con particolare riferimento al territorio sannita. Verrà proiettato il documentario “A uno a uno le fil cuntavano: la leggenda delle streghe nel Sannio”, di Francesca Gerardo, Marialaura Simeone e Umberto Rinaldi. In un contesto suggestivo, tra le opere dell’artista irpino Gennaro Vallifuoco (www.gennarovallifuoco.com) e le musiche selezionate dal compositore sannita Enrico Falbo (autore della colonna sonora del documentario), per chi vorrà intrattenersi, sarà possibile degustare il primo “Aperitivo scientifico” organizzato dall’Associazione. Gli incontri continuano con una seconda data, lunedì 23 giugno - vigilia della magica notte di San Giovanni - con approfondimenti sui temi della Santa Inquisizione a cura del Prof. Annibale Laudato, del Centro Culturale per lo studio della civiltà contadina, che esporrà sui risvolti più tristi del "fenomeno" della stregoneria e delle arti magiche. Verranno, inoltre, presentate, dall’erborista dott.ssa Elvira Di Pasquale, alcune "erbe delle streghe", illustrandone alcune loro proprietà ed effetti sull’uomo, preparando per l’occasione infusi freddi e "pozioni magiche" da degustare al momento. Aromi stregati come spunto di riflessione sul ruolo dei sensi nella percezione del "reale". Profumi, sapori, suoni.. sperimenteremo la loro funzione sull'impatto visivo (e non solo) del paesaggio. C’è un nesso tra i sensi, il paesaggio e la cultura di un popolo? Ci aiuterà a cercare una risposta, e magari a trovarla, il dott. Antonio di Lisio - Vicepresidente Vicario dell’Associazione log01 - che interverrà come membro del Comitato Scientifico di AISA - Associazione Italiana Scienze Ambientali. Attraverso esperimenti sensoriali ci condurrà verso una definizione di cultura meno lontana dall'"individuo" di quanto si pensi. Un punto di vista fuori dagli schemi, in un’ottica di riappropriazione consapevole e salvaguardia di un territorio che conserva ancora un elevato potenziale culturale ed economico. Da corollario agli incontri precedenti, il terzo, ed ultimo, previsto per sabato 27 giugno, in cui il Dott. Giuseppe Palumbo, Ricercatore presso la Facoltà di Agraria dell’Università degli Studi del Molise, entrerà un po’ più nel dettaglio, presentando le caratteristiche del suolo e analizzandone i parametri di qualità al fine di giungere ad una proposta di zonazione colturale che non mortifichi la "vocazionalità" del territorio sannita ma che, al contrario, ne ottimizzi le potenzialità. Il dott. Palumbo si soffermerà sul delicato ma attualissimo tema della riconversione dei terreni, proponendo un originale percorso di recupero del suolo che salvaguardi il paesaggio e le tradizioni che sembrano ormai dimenticate, non trascurando l’aspetto della produttività con proposte di recupero dell’economia sannita, partendo dal Sannio e dalle sue ricchezze. Chiuderà l’incontro Daniela Severgnini, della Cooperativa Lentamente, con esempi pratici di applicazione delle piante officinali nella cosmetica. In Collaborazione con: Libreria LUIDIG Associazione di Promozione Sociale CAAT – Cultura Arte Ambiente e Territorio Centro culturale per lo studio della civiltà contadina nel Sannio Associazione Italiana Scienze Ambientali Per info: info@log01.it www.log01.it Segui l'evento Facebook: https://www.facebook.com/events/558410764280160/   Ospiti su Radio città Benevento Galleria Fotografica Scarica la locandina dell'evento: locandina

Skills

  • log01

~ FabLab ~

3D PRINT / Officina

Overview

Work in progress.

Skills

  • log01

~ Partners ~

image01

Radio Città Benevento,

Fondata nel 1986 dal giornalista Gigi La Monaca. Dal 2001, la nuova Direzione a cura di Mario La Monaca, promuove spazi dedicati al Rock al Jazz e alla musica indipendente italiana e internazionale. Laboratorio sperimentale di programmi unici, per originalità dei contenuti

image01

CAAT, Associazione Culturale

CAAT Cultura, Arte, Ambiente e Territorio è un’Associazione di Promozione sociale nata nel 2013 su iniziativa di un gruppo di giovani di Benevento che hanno deciso di tornare nella loro città di origine e ricrearsi opportunità

image01

ItStream Tv, La tua Web Tv in un click1

ItStream piattaforma di Streaming.   La tua Web Tv in un click.

image01

Libreria Luidig,

Maggio, mese della mamma e delle rose, per gli astrofili è invece il mese delle Galassie! Il suo Cielo è dominato dalle costellazioni della Vergine e dalla Chioma di Berenice che danno forma al poderoso ammasso

  • CAAT
  • ItStream
  • Libreria Luidig
  • Radio Città Benevento

~ Ultimi articoli ~

Cosa abbiamo scritto

~ Contatti ~

I nostri contatti

A

Via Colonnette 82100 Benevento

E

info@log01.it

P

Skype: associazionelog01