Bambini-Ragazzi

Seguendo le orme di Galileo Galilei, ripercorriamo insieme il metodo scientifico. Vediamo, tocchiamo e impariamo.

log01 organizza attività di intrattenimento ludico-scientifiche per bambini e ragazzi a partire da 5 anni. Il ‘gioco’ è la chiave del coinvolgimento attivo, utile mezzo per avvicinare i bambini (e i più grandicelli) al mondo della scienza, della tecnologia , delle arti..e della filosofia.

Attraverso l’organizzazione di visite guidate e ragionate presso i musei di scienze e tecnologie (e non solo), affiancheremo i nostri giovani ospiti durante un percorso di conoscenza, tra gli esperimenti che c’hanno portato al mondo di oggi. Li proveremo direttamente e testeremo noi stessi attraverso la costruzione di esperimenti personali ..

Baby-log.

Primi passi nel mondo della scienza. Laboratori e spettacoli scientifici per i più piccoli, per aiutarli a scoprire il mondo e loro stessi, per osservare le meraviglie del cosmo e divertirsi imparando attraverso il gioco.

Proto-log

Laboratori didattici per la scuola primaria, che aiutano ad acquisire familiarità con i fenomeni quotidiani, riconoscere il ruolo della scienza nella vita di ogni giorno, le sue potenzialità e i suoi limiti.

I bambini ‘sanno’ già come spiegarsi il mondo che li circonda, partendo da ciò checonoscono o immaginano è possibile introdurre, stimoli nuovi che suscitino in loro nuovi ‘perché?’. S’innesca, così, spontaneamente un processo che porta alla conoscenza delle nozioni base di filosofia, oltre che delle scienze.  Si stimola il pensiero critico attraverso il ragionamento che scaturisce dall’analisi di un fenomeno, imparando a distinguere ciò che è reale da ciò che non lo è, senza i traumi dei compiti a casa ma formulando col gioco i più semplici ragionamenti ipotetico-deduttivi, alla base del pensiero cognitivo e del metodo scientifico.

 

Young-log

log01 si propone di INCURIOSIRE attraverso le EMOZIONI i ragazzi delle scuole secondarie di I e II grado, attraverso una sessione in cui proporre  attività multidisciplinari, e sportive, utili per il consolidamento del metodo scientifico acquisito durante il ciclo della scuola primaria.

In particolare, i ragazzi saranno stimolati verso l’osservazione dei fenomeni, il riconoscimento di analogie e differenze tra le diverse esperienze, la formulazione di problemi e relative soluzioni, con conseguente verifica e analisi di corrispondenza tra le ipotesi formulate e risultati sperimentali.
Non secondaria, l’introduzione di metodi di espressione e comunicazione seguendo un linguaggio che, seppur spontaneo, sia chiaro e preciso. Le attività formative saranno svolte in collaborazione pubblico/privato con enti ed istituzioni pubblici e privati.